mandare

mandare v. tr. [lat. mandare "affidare", prob. da man(um ) dare "dare la mano"].
1. (ant.) [dare l'incarico di fare qualcosa, con arg. espresso da frase introdotta da che : mandò che i due giovani fossero dal palo sciolti (G. Boccaccio)] ▶◀ comandare, ordinare.
2. [fare andare qualcuno in un luogo determinato o per un dato scopo, anche assol.: è l'ora di m. i bambini a letto ; manda a chiamare il medico ] ▶◀  inviare, spedire. ◀▶ ricevere.
● Espressioni: fig., fam., mandare al diavolo (o alla malora o all'inferno o a farsi benedire o a farsi friggere o a quel paese o in quel posto o, volg., a fare in culo) ➨ ❑; fig., mandare all'altro mondo (o al creatore) ➨ ❑; fig., mandare in estasi (o in brodo di giuggiole o in solluchero o in visibilio) ▶◀ appassionare, entusiasmare, esaltare, estasiare, rapire, strabiliare, trascinare; mandare via (o, fam., a spasso) ➨ ❑.
3. [far pervenire qualcosa a qualcuno o in un determinato luogo, anche assol.: m. un mazzo di fiori a una ragazza ; m. per raccomandata ; m. la palla oltre la rete ] ▶◀ indirizzare, inviare, spedire.  inoltrare.
● Espressioni: fig., mandare a compimento ➨ ❑; fig., mandare all'aria (o a carte quarantotto o in fumo o in malora o a monte o a rotoli o, pop., a puttane) ➨ ❑; mandare allo sbaraglio ➨ ❑; fig., mandare a mente (o a memoria) ➨ ❑; mandare a picco (o a fondo) ➨ ❑; mandare avanti ➨ ❑; fig., fam., mandare avanti la baracca [cercare di provvedere al sostentamento della famiglia e all'andamento della casa] ▶◀ sbarcare il lunario, tirare la carretta; fam., mandare giù ➨ ❑; fig., mandare in bestia ▶◀ mandare su tutte le furie.  innervosire, seccare. ◀▶ calmare, placare; fig., mandare in fumo ➨ ❑; mandare in galera ▶◀ (fare) arrestare; mandare in onda ➨ ❑; fig., mandare in pezzi ➨ ❑; fig., mandare in rovina ➨ ❑; fig., mandare in scena [montare uno spettacolo] ▶◀ allestire, rappresentare; fig., mandare in stampa ▶◀ dare alle stampe, stampare; fig., mandare maledizioni [lanciare imprecazioni, anche con la prep. a del secondo arg.] ▶◀ imprecare (contro), maledire (∅); fig., fam., mandare per le lunghe ➨ ❑; (piovere) che Dio la manda ▶◀ (piovere) a catinelle, a dirotto.
4. [distribuire nello spazio circostante rumori, odori, luci e sim.: la stufa mandava calore ] ▶◀ emanare, emettere, produrre, sprigionare, [di vapori e sim.] esalare.
5. (fam., non com.) [fare funzionare un meccanismo e sim.: l'acqua che manda la macina del mulino ] ▶◀ attivare, avviare, azionare, mettere in moto.  accendere.
6. [dare un posto a qualcuno in una determinata sede o ufficio, accompagnato da compl. predicativo riferito all'arg.: l'hanno mandato militare al Nord ] ▶◀ assegnare, destinare, trasferire.
mandare a compimento ▶◀ attuare, compiere, mettere in pratica, realizzare. ◀▶ mandare all'aria.
mandare al diavolo (o alla malora o all'inferno o a farsi benedire o a farsi friggere o a quel paese o in quel posto o, volg., a fare in culo) [non volerne più sapere di qualcuno o di qualcosa] ▶◀ disfarsi (di), liberarsi (di), sbarazzarzi (di), togliersi di torno.
mandare all'altro mondo (o al creatore) ▶◀ (fam.) accoppare, ammazzare, assassinare, eliminare, (fam.) fare fuori, (spreg.) liquidare, sopprimere, (fam.) togliere di mezzo, uccidere.
mandare all'aria (o a carte quarantotto o in fumo o in malora o a monte o a rotoli o, pop. a puttane) [fare sfumare, fallire qualcosa] ▶◀ annullare, danneggiare, distruggere, rovinare, vanificare. ◀▶ concretizzare, realizzare.
mandare allo sbaraglio [esporre qualcuno a una grave sconfitta, a una rovina quasi certa] ▶◀  esporre, mettere a repentaglio, rischiare.
mandare a mente (o a memoria) [imprimere nella memoria con l'apprendimento] ▶◀ imparare a memoria, memorizzare.
mandare a picco (o a fondo)
1. [fare affondare un'imbarcazione: m. a fondo una nave ] ▶◀ affondare, inabissare.
2. (fig.) [far fallire un affare e sim.: m. a picco un'iniziativa ] ▶◀ affondare.  sabotare.
mandare avanti
1. [essere il responsabile di un progetto, un'impresa e sim.: m. avanti l'azienda da solo ] ▶◀ amministrare, condurre, curare, dedicarsi (a), dirigere, gestire, governare, guidare, occuparsi (di), reggere. ◀▶ disinteressarsi (di), trascurare.
2. [fare procedere nella carriera, nel lavoro e sim. grazie al proprio sostegno] ▶◀ aiutare, favorire, portare avanti, raccomandare, spingere.
mandare giù
1. [fare scendere in gola: m. giù la pillola con un po' d'acqua ] ▶◀ inghiottire, ingoiare.  ingurgitare, trangugiare, [con riferimento a liquidi] tracannare.
2. (fig.) [accettare come vero] ▶◀ bersela, crederci.
3. (fig.) [accettare in silenzio eventi o situazioni sgradevoli: quante offese ha mandato giù per salvare il matrimonio ] ▶◀ accettare, digerire, patire, rassegnarsi (a), soffrire, sopportare, subire, tollerare. ◀▶ opporsi (a), ribellarsi (a), rifiutare.
mandare in fumo [consumare completamente] ▶◀ dilapidare, disperdere, dissipare, dissolvere, scialacquare, sperperare. ◀▶ economizzare, risparmiare.
mandare in onda [inviare programmi per radio o per televisione] ▶◀ diffondere, mettere in onda, trasmettere.
mandare in pezzi ▶◀ distruggere, frantumare, infrangere, ridurre in frantumi, rompere, sbriciolare, sfasciare.
mandare in rovina ▶◀ gettare sul lastrico, rovinare, spiantare.
mandare per le lunghe [non portare a compimento in breve tempo: m. per le lunghe un affare ] ▶◀ differire, procrastinare, rimandare, rinviare, spostare, temporeggiare.
mandare via (o, fam., a spasso)
1. [allontanare qualcuno da un luogo: manda via quegli importuni ] ▶◀ allontanare, cacciare (via), levarsi dai piedi, liberarsi (di), mettere alla porta, (fam.) sbattere fuori, scacciare. ◀▶ accogliere, ammettere, ricevere.
2. (fig.) [togliere a qualcuno un incarico, un posto di lavoro e sim.] ▶◀ cacciare (via), congedare, deporre, destituire, dimettere, epurare, esonerare, espellere, estromettere, licenziare, radiare, rimuovere, sollevare. ◀▶ assumere, chiamare, nominare, riammettere, riassumere.

Enciclopedia Italiana. 2013.

Look at other dictionaries:

  • mandare — index delegate, devolve, entrust, instruct (direct), invest (vest), trust Burton s Legal Thesaurus …   Law dictionary

  • mandare — man·dà·re v.tr. FO 1a. far andare qcn. in un luogo spec. per uno scopo particolare o per compiere un determinato incarico: mandare qcn. a fare la spesa, mandare i soldati all attacco, lo mandarono come ambasciatore a Londra | senza l indicazione… …   Dizionario italiano

  • mandare — {{hw}}{{mandare}}{{/hw}}v. tr. 1 Far andare qlcu. in un luogo per un fine determinato: mandare a chiamare qlcu.; mandare qlcu. per legna | Non mandare a dire le cose, dirle in faccia | Far andare: mandare in giro qlcu. | Mandare a gambe levate,… …   Enciclopedia di italiano

  • mandare — v. tr. 1. far andare, inviare, spedire, inoltrare, trasmettere, rimettere □ diramare □ fare giungere, recapitare, fare pervenire, fare venire, fare recapitare □ indirizzare, dirigere □ rinviare CONTR. ricevere, avere, accogliere, ritirare 2. (di… …   Sinonimi e Contrari. Terza edizione

  • mandare a carte quarantotto — Mandare in aria un affare; scombinare progetti, piani, che erano già concordati. Avere uno a carte quarantotto, invece, significa averlo in antipatia, vederlo come il fumo negli occhi. E infine dire qualcosa a carte quarantotto è parlare senza… …   Dizionario dei Modi di Dire per ogni occasione

  • Chandrakant Mandare — (Marathi: चंद्रकांत मांडरे,(1913 2001) was a well known Marathi actor and an artist. He played different roles in Marathi films and devoted his life to art. He was a master in paintings and powder shading. He donated his art gallery (at Nisarga… …   Wikipedia

  • boni judicis est judicium sine dilatione mandare executioni — /bownay juwdasas est juwdishiyam sayniy daleyshiyowniy msenderiy egzakyuwshiyownay/ It is the duty of a good judge to cause judgment to be executed without delay …   Black's law dictionary

  • nulla curia quae recordum non habet potest imponere finem neque aliquem mandare carceri; quia ista spectant tantummodo ad curias de recordo — /nala kyuriya kwiy rakordam non heybat powtast impownariy faynam nekwiy aelakwam maenderiy karsiray, kwaya ista spektaent taentamowdow id kyuriyas diy rakordow/ No court which has not a record can impose a fine or commit any person to prison;… …   Black's law dictionary

  • semper qui non prohibet pro se intervenire, mandare creditur — /sempar kway non prow(h)abat prow siy intarvanayriy, maenderiy kredatar/ He who does not prohibit the intervention of another in his behalf is supposed to authorize it …   Black's law dictionary

  • Nulla curia quae recordum non habet potest imponere finem, neque aliquem mandare carceri, quia ista spectant tantummodo ad curias de recordo — No court which has not a record can impose a fine, nor can it order anyone to be imprisoned, because those matters belong only to courts of record …   Ballentine's law dictionary

Share the article and excerpts

Direct link
Do a right-click on the link above
and select “Copy Link”

We are using cookies for the best presentation of our site. Continuing to use this site, you agree with this.